Una full per iniziare a fare sul serio – Rockrider 6.4/Btwin 520S

Volevo avvicinarmi al mondo delle Mountain bike “full suspended” e, nella ricerca della mezzo, ho cominciato ad appuntare le caratteristiche “must-have” suggeritemi da un amico esperto:

  • Escursione anteriore di almeno 100mm e forcella bloccabile
  • Ammortizzatore posteriore ad aria
  • Freni a disco idraulici

Bene, la Rockrider 6.4 ha tutte le caratteristiche elencate, insieme ad un’altra caratteristica fondamentale…IL PREZZO ACCESSIBILE! 🙂

Marche più blasonate prevedono un esborso di ALMENO 1000 euro per caratteristiche simili, al decathlon è possibile acquistare la Btwin 520s (il nuovo modello della rockrider 6.4 che è pressochè identica alla Rockrider 6.4) a 599 euro. Dando uno sguardo sui siti di annunci (subito.it da spesso belle soddisfazioni) è possibile trovare delle super occasioni anche intorno a 300 euro.

Sulla rete ho letto tanti pareri (spesso discordanti) su questo modello, ma la cosa che più mi ha lasciato perplesso è che molti si sono espressi senza averla mai provata! Dopo 1000 km in 3 mesi, provo a fare un bilancio.

Robusta ed affidabile, non è una bici da supermercato! Permette di affrontare anche percorsi impegnativi, salti e gradinate senza andare in crisi (coi pneumatici da 2.4 è davvero inarrestabile). L’effetto “bobbing” non è troppo accentuato e la possibilità di regolare la sospensione posteriore permette comunque di limitarlo. Freni molto efficienti e cambio preciso (se regolato a dovere). Unico “neo” può essere il peso (pesa circa 15 kg), ma nel mio caso questo non è proprio un difetto, dal momento che non uso la bici per fare gare, ma per sudare tanto😀 (addirittura il peso potrebbe essere un valore aggiunto).

Vi lascio qualche immagine della mia Rockrider 6.4

7 pensieri riguardo “Una full per iniziare a fare sul serio – Rockrider 6.4/Btwin 520S

  • 5 maggio 2017 in 07:46
    Permalink

    Ce l’ho da 5 anni e direi che sono stra soddisfatto! Nel corso del tempo ho fatto anche un po’ di tuning per adeguarla alle esigenze dei percorsi che pian piano ho scoperto di apprezzare (discese pietrose, e simili).
    Considerato che i compagni di pedalate hanno biciclette che costano perlomeno 3 volte la mia ed hanno problemi: telai rotti, cambi saltellanti etc etc…) posso essere fiero della mia speda di 609 euro!
    (ah… peso 100kg, ora.. quando l’ho comprata 80! Ma continuo ad andarci imperterrito)

    Risposta
    • 5 maggio 2017 in 11:32
      Permalink

      Ciao Luca, anch’io continuo ad andarci in lungo ed in largo e non posso proprio lamentarmi, mai un problema 🙂 !!! Che upgrade hai fatto?

      Risposta
      • 6 maggio 2017 in 10:06
        Permalink

        Ciao Enrico, ho cambiato la forcella davanti, l’ho messa ad aria, una Suntour, non da spenderci molto ma il comportamento del davanti è migliorato, poi ho sostituito i cerchi, quello dietro mi si era un po’ storto a causa delle pietrate e ne ho approfittato per fare una miglioria estetica, li ho presi bianchi.
        Peccato che non si possono mettere foto, sennò te la facevo vedere.

        Risposta
        • 6 maggio 2017 in 10:15
          Permalink

          Prova adesso…dovresti poter allegare una foto 😉

          Risposta
    • 6 maggio 2017 in 14:38
      Permalink

      Bella, bella, bella… complimenti! 😍

      Risposta
  • 6 maggio 2017 in 17:45
    Permalink

    Grazie… ma ho speso poco e nel corso degli anni, eh! (Sennò non avrebbe senso comprarsi una bicicletta economica)

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

wp-puzzle.com logo