Satispay e POS. Come fare?

Di recente, dopo aver richiesto di pagare tramite Satispay, visto che il locale mi risultava abilitato, l’esercente ha dapprima digitato l’importo sul POS e poi mi ha chiesto di passare la carta sul POS…dopo aver spiegato che con Satispay funziona in maniera differente, l’esercente ha semplicemente detto che si era sbagliato e non ha modo di accettare pagamenti tramite satispay.

Bene, dopo aver incontrato un altro esercente un po’ più smart (anche lui incapace di accettare pagamenti satispay sebbene avesse l’adesivo Satispay all’ingresso, ma a differenza del primo aveva voglia di imparare), nel giro di 3 minuti abbiamo concluso con successo una transazione tramite Satispay utilizzando il POS.

Bando alle chiacchiere, come fare?
  1. per il consumatore: verificare che l’esercente sia censito tra i posti che accettano satispay (basta controllare che venga restituito nella lista di negozi sull’app satispay)
  2. per l’esercente: accendere il POS (quello utilizzato per i pagamenti tramite carta di credito)
  3. per il consumatore: inviare il pagamento all’esercente tramite l’applicazione satispay
  4. per l’esercente: sul pos, selezionare il tasto f3 ( in questo modo vengono caricati tutti i pagamenti in attesa su satispay per l’esercente)
  5. per l’esercente: verificare che l’importo del pagamento in attesa è coerente con quanto il cliente deve pagare
  6. per l’esercente: se è tutto corretto, premere il tasto verde per accettare il pagamento.
Voilà…pagamento tramite Satispay concluso (ed eventuale cashback accumulato)…that’s all!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

wp-puzzle.com logo