Privacy Policy

Occhio a non farvi fregare quando cessate un abbonamento!!!

Magari vi è già capitato tante volte di disdire un qualsiasi abbonamento che prevede l’addebito diretto sul conto corrente…come d’altronde è successo a me e non ho mai rilevato problemi di sorta (diciamo pure che non ci ho fatto caso più di tanto). Tuttavia, quello che mi è capitato di recente mi ha messo in allarme e mi ha fatto riflettere su come la gestione delle disdette che ho avuto finora sia stata piuttosto superficiale.

L’evento “scatenante”

L’esperienza illuminante l’ho avuta con Windtre. Avevo 2 linee ricaricabili a me intestate con addebito su conto corrente. Ho passato una delle due linee ad altro operatore ad agosto. Tuttavia, solo ieri ho notato che, nonostante una linea non fosse più Windtre, Windtre ha continuato ad addebitarmi il canone mensile

Ora, di sicuro i sistemi informativi di Windtre non sono proprio “ottimi”, ma sono stato scemo io a non revocare il mandato attivo, associato alla linea ormai cessata con Windtre! 

Cosa succede ogni volta che attiviamo un abbonamento e come proteggerci?

Ogni volta che attiviamo un contratto (gas, luce, telefono), permettiamo al fornitore dei servizi di addebitarci i costi dell’utenza direttamente sul conto corrente, attivando un mandato. Per evitare che malfunzionamenti del fornitore dei servizi si ripercuotano direttamente sul nostro portafogli è buona norma REVOCARE il mandato. La revoca dovrebbe essere effettuata non appena viene cessato il contratto. Nella cessazione del contratto rientrano le casistiche seguenti:

  • cambio gestore di gas o luce
  • cambio operatore telefonico
  • cessazione contratto con la palestra
  • ecc, ecc

Una mano ce la danno i servizi di home banking…sfruttiamoli al meglio!

All’interno dell’area clienti della nostra banca, esiste una voce specifica che mostra tutti i mandati ancora attivi e che ci permette di revocarli puntualmente all’occorrenza in totale autonomia. Dopo questo episodio, accedendo a suddetta sezione, ho notato che avevo ancora mandati attivi per abbonamenti disdetti oltre 5 anni fa!!!! Aggiungo poi che, almeno la mia banca, mi da anche la possibilità di definire un limite massimo mensile da attribuire al singolo mandato. In questo caso, ad esempio per quanto riguarda l’abbonamento telefonico, saremo sicuri di ricevere AL MASSIMO il costo mensile concordato e nulla di più. Nessun doppio addebito o altro “problema tecnico” potrà rosicare il nostro portafogli

Lento epilogo che avrei potuto facilmente evitare

Nel mio caso, appurato il disservizio, ho dovuto segnalare il problema a Windtre, che con i suoi tempi (biblici a piacere) procederà al rimborso. Sarebbero bastati pochi click per evitare:

  • incazzatura
  • attesa infinita prima di parlare con un operatore
  • attesa per l’emissione del rimborso

Sono sicuro che alcuni di voi avranno ancora mandati attivi sul conto per abbonamenti disdetti anni fa…consiglio spassionato: REVOCATELI!!! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

wp-puzzle.com logo
Translate »
Privacy Policy - Personalizza tracciamento pubblicitario