Privacy Policy

Vacuum Cleaner 360 C50 – aspira, lava, si controlla tramite app e costa 100 euro!

Dopo soli 7 giorni dall’ordine, Gearbest mi ha fatto arrivare dalla Polonia questo robot aspirapolvere economico. Comprensivo di spedizione assicurata mi è costato 104 euro!

Come arriva?

La confezione d’acquisto è molto completa. Oltre al corpo principale del robot, troviamo

  • il filtro per il lavaggio con relativo panno
  • il filtro per l’aspirazione (già montato)
  • la base di ricarica
  • l’alimentatore
  • 2 manuali di istruzioni (uno rapido, l’altro in stile libro)
  • il telecomando comprensivo di batterie
  • una sorta di spazzolina per pulire il robot
  • millemila adattatori per qualsiasi tipo di presa elettrica

Prima configurazione…l’app fa i capricci!

La prima cosa da fare è scaricare l’app “360Robot” indicata sul manuale e scaricabile tramite il QR code. Successivamente è necessario registrarsi ed infine seguire tutti i passi per completare l’accoppiamento.

Purtroppo, il processo di registrazione non funziona benissimo e sono stato costretto a registrarmi tramite sms e non tramite email perchè la email di conferma registrazione per qualche oscuro motivo non arrivava mai (nemmeno nello spam!).

Completata la registrazione, il processo di accoppiamento è guidato abbastanza bene via app e sono riuscito ad accoppiare al primo colpo il robot con l’app installata sul cellulare. Discorso diverso per la stessa app installata sul tablet…non ne ha voluto proprio sapere di funzionare! 🙁

E’ tutto pronto, vediamo come funziona

Dopo aver completato le prime operazioni che sono state un po’ più lunghe del previsto, per fortuna il robot ha dimostrato una semplicità e velocità d’uso esemplari! Premetto che anche senza installare alcuna app, avrei potuto facilmente e velocemente avviare il robot semplicemente premendo l’unico tasto fisico che è presente sullo stesso oppure avvalendomi del telecomando. Tuttavia, avendo a disposizione tutte le funzionalità del robot a portata di app, credo sia molto più comodo configurare tutto per bene la prima volta.

Dall’app è inoltre possibile :

  • variare la potenza di aspirazione (in caso di uso in modalità aspirapolvere)
  • controllare la quantità di acqua da usare per il lavaggio (in modalità lavapavimenti)
  • interrompere quello che sta facendo il robot e chiedergli di tornare alla base
  • chiamare il robot (per capire dove si trova)
  • pianificare un piano di pulizie (giorno, ora, modalità di aspirazione)
  • visualizzare le pulizie che ha effettuato il robot
  • verificare quanto tempo manca agli interventi di manutenzione consigliati (pulizia del filtro, sostituzione delle spazzole, ecc)
  • effettuare l’aggiornamento del firmware
  • modificare il volume dei suini che emette il robot

Capite bene che l’app offre molti vantaggi!

Dunque, per per avviare il robot in modalità aspirapolvere è sufficiente:

  • montare il filtro aspirapolvere
  • premere il tasto “clean” sul robot o premere sull’app il tasto “Sweep”

Il robot comincerà a staccarsi dalla base e girare per casa a seconda della modalità che avete selezionato sull’app:

  • pulizia lungo i lati della stanza (primo tab dell’app)
    • Pulisce, come da descrizione solo i lati della stanza o della vostra casa
  • pulizia completa (indicata sull’app come “House”, è il secondo tab)
    • è questa la funzionalità che uso. Pulisce tutta la superficie della casa e completa la pulizia effettuando il passaggio lungo i lati (come il programma precedente)
  • pulizia di uno spazio limitato (è il terzo tab ed è indicato per la pulizia di un quadrato di dimensione massima 1,5×1,5)
    • non l’ho mai usata, ma può essere utile se magari vi cade qualcosa in mezzo alla stanza e preferite che il robot pulisca solo uno spazio limitato

In tutti i casi citati, il robot scandaglia la vostra casa dando dei piccoli colpetti sui mobili ed evitando quasi sempre i muri. Credo i sensori non riconoscano bene i mobili che hanno i piedini, anche se piccoli, quindi “li bacia”. Fortunatamente, il robot è dotato di un “muso ” ammortizzato e di una fascia morbida che preserva la durata dei nostri mobili ed evita che anche lui si rovini.

Come pulisce?

Lo uso a giorni alterni utilizzando la modalità di aspirazione meno potente e per quanto mi riguarda credo aspiri abbastanza bene. Le piccole spazzole anteriori raccolgono anche lo sporco da sotto ai mobili ed il robot non lascia polvere sul pavimento. Il lavaggio lo uso nella modalità che prevede la maggiore quantità di acqua possibile e, se non ci sono macchie a terra, funziona discretamente. Chiaramente, nei bagni e in cucina preferisco usare “il solito straccio”, ma per le altre stanze non perdo più tempo. Sottolineo che, in tutte le modalità di aspirazione/lavaggio, effettua due passate su tutte le superfici.

Purtroppo, per effettuare aspiratura e lavaggio è necessario utilizzare filtri diversi, mentre suoi competitor più costosi sono in grado di fare tutto insieme. Valutate questo aspetto se per voi è fondamentale che le due operazioni vengano effettuate contemporaneamente.

Quanto è intelligente? Ahimè poco, ma…..

Si tratta di un robot aspirapolvere economico, quindi non potevo aspettarmi “una cima”! L’app è di sicuro utile, ma rispetto ad altri robot che sono in grado di disegnare la casa su app e permetterti di scegliere esattamente l’area o la stanza da pulire, siamo lontani anni luce! Se quando è attaccato alla base gli diciamo di pulire lui parte e gira per casa fino a quando non pensa di aver pulito tutto ciò che c’era da pulire. In sostanza, se lasciamo tutte le porte di casa aperte, lui pulisce tutta casa.

Tuttavia, sebbene manchi la possibilità di dirgli di pulire una singola stanza, il C50 ha un asso nella manica inaspettato. E’ possibile posizionare il robot dove si vuole ed avviarlo (ad esempio in una stanza molto distante dalla base). Il robot comincerà a pulire come se non ci fosse un domani. Dopo aver aspirato/lavato nella zona che ci interessa, possiamo dirgli di tornare alla base tramite app ed il piccolo C50, anche a costo di attraversare tutta casa, sarà comunque in grado ti tornare alla base in totale autonomia (credo la base emetta un segnale radio).

In quanto ai sensori, come anticipato, rileva abbastanza bene i muri ed i mobili a pavimento, mentre quelli leggermente rialzati fa fatica. Probabilmente i robot moderni dotati di torrette laser riescono a fare meglio. Cosa interessante è che ha i sensori anticaduta, quindi non si suicida buttandosi dalle scale!

Tiriamo le somme

Per la cifra che costa (poco più di 100 euro), credo offra un buon compromesso per chi ha voglia di non perdere troppo tempo a fare le pulizie di casa ma non vuole spendere una fortuna.

Vi lascio il link alla lunghissima video recensione che ho pubblicato su Youtube e vi invito a seguire il mio canale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

wp-puzzle.com logo
Translate »
Privacy Policy - Personalizza tracciamento pubblicitario